venerdì 12 agosto 2011

MALA MOJSTROVKA

Marisa e Luca 12 agosto 2011

Salendo al Passo Vrsic si può ammirare la lunga cresta delle Mojstrovke che termina oltre il Travnik e si raccorda con la splendida cattedrale dello Jalovec. 
Tempo fa abbiamo potuto ammirare l’altro versante, quello a Nord, dal pianoro del panoramico Sleme sopra la Val Planica. Una muraglia di roccia. 

 

Oggi sulla Mojstrovka ci saliamo. A dire il vero ci avevamo tentato domenica scorsa in una sorta di velata, nebbiosa, malaugurata idea. La giornata pessima, ma l’escursione non è lunga e speravo in uno spiraglio tra le nubi che però non c’è stato.


Saliamo fino alla forcella, immersi nella nebbia, su per il friabile canalone. Dal passo fa un po’ impressione e la nebbia di sicuro non aiuta.





Ci fermeremo alla sella, oltre non si vede a cinque metri. Un giorno da pecora insomma, meglio fotografare i fiori.






Oggi invece il passo ci accoglie nel modo migliore, uno sfavillante Jalovec sopra la Zadnja Trenta fa bella mostra di se e le bianche Mojstrovke gli tengono compagnia. Anche il Prisanc, possente guardiano del passo sovrasta la scena. Dall’altro lato la Mala Mojstrovka e il suo ripido canale di accesso. Senza nebbia tutt’altra cosa, partiamo subito. Stranamente mi aspettavo più gente, in realtà si sale soli, per il sentiero solo poche persone, qualche “Dober Dan” e via su fino alla forcella. L’ultimo tratto è più ripido e friabile ma ci siam già passati e sicuramente più fresco del sentiero con effetto mugo della partenza.



Mentre saliamo naturalmente appaiono le cime, principalmente il gruppo del Prisanc e della Skarlatica ma poi, oltre la sella, sopra la profonda Val Trenta, ecco il Grintavec e il Kanjavec e le bianche lastronate delle Mojstrovke. Un cielo azzurro con disegni astratti di bianche nuvole dona profondità alle scene.




Il sentiero prosegue a destra della forcella, rasentando la cresta del crinale che precipita al passo, ma è davvero piacevole e comodo.









Poi all’improvviso appare. Prima solo la cuspide sommitale, poi sempre di più il “Trono del Dei” si fa vedere, è il più alto. Il Triglav non è una montagna, ma un regno. Imponente sull’alta Val Vrata eccolo lì, il simbolo della Slovenja. Meriterebbe un racconto tutto per lui……



Man mano che si sale il sentiero, pur non essendo mai difficile diventa piuttosto scomodo da percorrere, le lastronate sono coperte di ghiaia e si fa piuttosto fatica nella salita, ma la bellezza lunare del posto prevale e la cima è oramai a portata di mano.






La Mala Mojstrovka è la più piccola delle tre ma gode di uno splendido panorama, verso il Triglav, verso il gruppo della Skarlatica, poi oltre i muraglioni delle sorelle la mole inconfondibile del Mangart e il gioiello delle Giulie Slovene, lo Jalovec.




La catena delle Ponze e le Karavanke, le Valli Trenta, Vrata e Krnica. Una firma e poi una lunga pausa. Pian pianino la discesa, con qualche ruzzolone d’obbligo.





Sono affascinanti le montagne della Slovenia, solitarie, selvatiche, sopra le linee del bosco rocce bianche apparentemente prive di vita. Ma tra le rocce all’improvviso può spuntare una stella alpina, unica, bella, grande e ti si apre il cuore.




Sereni scendiamo il canalone, di fronte le famose sagome di Ajdoska deklica sull'immensa parete del Prisank





Ancora una volta l'etichetta con il camoscio dalle corna d'oro di una buona birra


11 commenti:

  1. montagnesottosopra17 agosto 2011 20:08

    acclimatati siamo ......:D

    RispondiElimina
  2. frivoloamilano17 agosto 2011 20:08

    Testardi! Dopo la giornata da pecora, quella da leoni.Ma volete la cittadinanza Slovena? :lol: :lol: ...prima bisogna andare a La Mecca... :whistle:

    RispondiElimina
  3. giovanni writes:belle e care zone.aspettavo per il post, il post del triglav intendo. dov'e' ;-)?

    RispondiElimina
  4. montagnesottosopra18 agosto 2011 23:08

    Originally posted by anonymous:giovanni writes:belle e care zone.aspettavo per il post, il post del triglav intendo. dov'e' ;-)cavoli, se mi dici così mi tocca andarci.:D

    RispondiElimina
  5. Ma gli sloveni erano tutti sul Triglav quel giorno? Dimmi la verità li hai tolti con photoshop, perchè di solito è sempre pieno di gente.Ciao

    RispondiElimina
  6. montagnesottosopra21 agosto 2011 00:08

    Fortunatamente non c'era molta gente ...... :) e poi non so usare photoshop in Sloveno :D

    RispondiElimina
  7. Luca l'alpinauta writes:bella gita, da quel versante sono sempre e solo sceso, un 'occhio diverso!

    RispondiElimina
  8. montagnesottosopra23 agosto 2011 00:08

    Originally posted by anonymous:Luca l'alpinauta writes:bella gita, da quel versante sono sempre e solo sceso, un 'occhio diverso!non è male anche la salita, è un pò come la discesa ma "sottosopra" :D Mandi

    RispondiElimina
  9. Fab writes:Bella salita e come al solito belle foto. Zona stupenda della Slovenia, con fantastici scorci sulle più belle cime delle Giulie ( tolto il Montasio ).Quel primo canalone della Mojstrovka è bellissimo da fare di corsa in discesa...Mandi

    RispondiElimina
  10. montagnesottosopra23 agosto 2011 23:08

    Originally posted by anonymous:Fab writes:Bella salita e come al solito belle foto. Zona stupenda della Slovenia, con fantastici scorci sulle più belle cime delle Giulie ( tolto il Montasio ).Quel primo canalone della Mojstrovka è bellissimo da fare di corsa in discesa...MandiPurchè lo prendi giusto a sinistra se no finisci sui mughi :eyes:

    RispondiElimina
  11. Originally posted by montagnesottosopra:Purchè lo prendi giusto a sinistra se no finisci sui mughiQuanto hai ragione Luca !!!

    RispondiElimina