domenica 21 febbraio 2016

al Rifugio Zacchi






Ai laghi di Fusine c'è ancora posto, parcheggiamo velocemente, appena in tempo, poi un orda multicolore e multipensieri invade la piana e i posti macchina diventano una lunga fila su ambi i lati della strada, da un lago all'altro .


Decidiamo di salire al rifugio Zacchi per la pista forestale, decisamente più comoda e più panoramica del sentiero diretto. Oggi non abbiamo voglia di fare fatica, quindi poco dislivello e rilassante passeggiata nel bosco, sotto le montagne belle che contornano i laghi di Fusine. Giornata splendida con cielo azzurro e tiepido sole. Le ciaspe resteranno docilmente appese allo zaino tutto il tempo senza protestare.




Non siamo molto abituati a muoverci su facili sentieri troppo affollati, ma lasciandoci affascinare dalla bellezza del luogo cerchiamo di non farci troppo caso e saliamo tranquilli, dedicando le nostre attenzioni e i nostri interessi ai paesaggi e ai contorni delle cime.






Capita spesso che, durante il nostro girovagare su per i monti, passino ore e a volte giornate intere senza incontrare nessuno, cosa impensabile ai laghi di Fusine, al rifugio Zacchi. Dopo due fine settimana di maltempo e vista la facilità del percorso e la bellezza indiscussa del posto, uno dei più affascinanti della nostra regione, sembra che tutti si siano concentrati qui.





Insomma non è il nostro andare ma una volta tanto male non fa. Un compromesso abbastanza accettabile quando non si ha troppa voglia di faticare e di alzarsi presto.
Come tutti miriamo al rifugio. Un primo tratto immersi nel bosco di Fusine vestito d'inverno, che magicamente si trasforma a secondo delle stagioni, poi salendo le viste spaziano ad ammirare il massiccio del Mangart, le Ponze, la Vuenza.




Le abbondanti recenti nevicate rendono tutto molto affascinante e magico, ma il percorso è tutto sommato abbastanza breve e in poco tempo siamo al rifugio.


C'è da dire che Rosa Puntel e il suo staff si danno molto da fare per tenere aperta la struttura tutto l'anno e a giudicare dai tanti escursionisti presenti evidentemente la gente apprezza molto. Portiamo i nostri saluti poi, dopo una buona birra e una fetta di dolce decidiamo di scendere, un pochino spaesati ma tutto sommato non male.









Inevitabilmente distratti dai fantastici profili delle montagne che custodiscono questo scrigno prezioso  


11 commenti:

  1. Grande Luca. Foto spettacolari! Un saluto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie Alfredo. La zona dei laghi di Fusine è uno dei posti più affascinanti delle nostre montagne. Bisogna fare i conti con il gran numero di persone ma d'altronde ne vale la pena

      Elimina
  2. Il calore e l'accoglienza di Rosa attira sempre un gran numero di persone. Poi come resistere a panorami simili! Ciao Luca e Marisa!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E poi al rifugio c'è la torta della nonna :-)!

      Elimina
  3. Bellissime Luca, un gran bel servizio. Complimenti anche per il sito. Ciao Gigi, CFP

    RispondiElimina
  4. Bravo Luca, non sapevo di questo sito, complimenti. Molto belle le foto e il servizio, da vero professionista. Abbiamo rimandato di una settimana la puntata allo Zacchi. Ciao Gigi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Gigi, grazie per i commenti, fa piacere. Da qualche anno mi diverto con questo piccolo diario delle nostre escursioni che condivido con gli amici amanti di montagna e natura, cerco di fare del mio meglio........ Mandi Luca

      Elimina
  5. la neve vedo che è arrivata abbondante anche da voi..mandi, mandi

    RispondiElimina
  6. Belle foto. Non mi piace camminare sulla neve ma le foto sono molto belle. Complimenti.

    Quanto alla moltitudine di gente..... in fin dei conti quando ci troviamo in mezzo a tante persone è sufficiente ricordarci che in quel momento anche noi facciamo parte della moltitudine per vedere le cose un po' più serenamente.

    Ciao Decimo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Li non fai nessuna fatica, la pista è battuta e si cammina senza sprofondare.......
      grazie per le foto :-) !
      tutto sommato è una fortuna che un posto così bello sia alla portata di tutti. Anche se noi siamo più amanti dei silenzi, a volte far parte della moltitudine fa bene, l'importante è comportarsi bene :-)

      Elimina