lunedì 14 dicembre 2009

MATAIUR : la luce dell'Est, il Vento e l'Aurora

domenica 13 dicembre 2009


Il rifugio Pelizzo è desolatamente chiuso, buio. Provo a scattare qualche foto nella poca luce prima che spunti il giorno, ma è difficile tener ferma la macchina per tanti secondi con questo freddo e questa aria. Risalgo in auto ancora per un un pò, un sorso di tè, mentre aspetto che un po’ di luce illumini il monte.


...


In cielo la Luna, un quarto, sorride sopra l’orizzonte scuro delle nuvole , mentre verso valle le luci delle città si vedono molto chiaramente. Emozionante. 



E’ l’alba, la prima tenue luce che precede l’Aurora dopo la notte, quando mi incammino verso la cima del Matajur. La cima è più chiara e trascurando il sentiero miro diritto alla Chiesa, sulla vetta, in linea retta. 
Aurora è una dea, sorella della Luna e del Sole e anche oggi vola nel cielo d’oriente ad annunciare un nuovo giorno. Borea, il vento del nord, figlio di Aurora oggi è con Lei e soffia, soffia, aumentando sulla pelle la sensazione già pungente del gelo.




Mentre salgo, alle mie spalle, sopra le quinte evanescenti delle colline, si diffonde il giorno. E’ uno spettacolo davvero meraviglioso e sapevo che Matajur non mi avrebbe tradito. Il giovane colore viola dei primi minuti si trasforma in varie tonalità di arancio, mentre i raggi del sole cominciano a bucare l’atmosfera mescolandosi alle nuvole che si accendono di vita. 




Mentre la Luna se ne va, ecco che spunta il Sole e la luce da bianca diventa d’oro, anche la neve diventa d’oro. Il Vento figlio di Aurora soffia ancora, ma non lo sento. Si prova una sensazione molto bella, una sorta di rilassante confusione, un misto di luce e colori. 
E’lo spettacolo della Natura che ogni giorno si rinnova, amplificato oggi sul monte da una combinazione di variabili, dove ogni tassello sembra al posto giusto. L’orario, la nitidezza della mattina, la neve, la stagione invernale, quando il sole compare all’orizzonte all’alba con una inclinazione perfetta. Io sono qui e cerco di raccogliere sensazioni. Uno dei tasselli del mosaico.
Con queste emozioni raggiungo la cima, la Chiesetta del Redentore. Conosco bene questa montagna, che per quanto per molti sia insignificante, io la ritengo magnifica. Un piccolo Paradiso che ogni volta regala qualcosa. Ecco, i panorami verso le Alpi Giulie. Il Monte Nero è un po’ coperto, mentre verso il Canin lo spettacolo è grande, illuminato dai raggi del Sole. 




Aurora se ne va lentamente, volando sotto l'azzurro del cielo, lasciando la sua scia, destinata da Giove ad essere per sempre immortale, il Vento continua il suo lavoro di scultore sulle nuvole del cielo. Scendo verso Marsinska Planina con di fronte la lunga dorsale dello Stol. Al rifugio Dom na Matajure trovo Alvaro indaffarato con i lavori. Un buon odore di minestrone, polenta e selvaggina esce dalla cucina, mi sfiora soltanto l'idea di un buon frico, ma è ancora presto e me la sbrigo con un buon caffè.


Dopo una visitina alle malghe e alla baita alpina dell’Ana di Pulfero con calma e rara soddisfazione imbocco il sentiero che mi riporta verso il Rifugio Pelizzo. 
Nel cruscotto trovo una razione K ( quella di Domenis) e allungo un po’ il tè prima di scendere verso valle. Matajur ti conosco bene, amico di Aurora luce dell’est e Vento del nord. Volano i miei pensieri raccolti dalla magica luce di oggi.

Mentre scendo verso valle, poco prima di Cepletischis, incontro Flavio-Frivoloamilano. Ha una bella faccia riposata mi pare e mi sorride sotto i baffoni, sorpreso. Si è svegliato tardi lui. Una breve chiacchierata, un saluto e via, io verso casa un pò sudato, lui deve ancora iniziare. Beh, di una cosa sono sicuro: oggi sul libro di vetta ci saranno almeno due firme.


12 commenti:

  1. Beh, il sacrificio di svegliarsi presto è stato ricompensato alla grande. Luce dell'Est meravigliosa e foto splendide. Seduto al Dom Na Matajure a tutt'altre ore, ti ho invidiato un pò.Mi sono consolato con il frico però!ciao

    RispondiElimina
  2. Fabio writes:siamo lontani come distanza ma la passione che ci accomuna ci rende vicini, auguro a te e a Marisa un sereno Natale e che il 2010 sia un anno pieno di tante escursioni...MANDI, MANDIFabio

    RispondiElimina
  3. Anonimo writes:bella, Luca, grazie! :)francesca (terrealte)

    RispondiElimina
  4. montagnesottosopra19 dicembre 2009 16:12

    Originally posted by frivoloamilano:frivoloamilano # 18. December 2009, 10:34
    Beh, il sacrificio di svegliarsi presto è stato ricompensato alla grande. Luce dell'Est meravigliosa e foto splendide. Seduto al Dom Na Matajure a tutt'altre ore, ti ho invidiato un pò.
    Mi sono consolato con il frico però!

    ciao

    anche il frico se fatto bene ricompensa alla grande :cheers:

    ciao

    RispondiElimina
  5. montagnesottosopra19 dicembre 2009 16:12

    Originally posted by anonymous:Anonimo writes:bella, Luca, grazie! :)francesca (terrealte)un grazie anche a teCiao Luca e Marisa

    RispondiElimina
  6. montagnesottosopra19 dicembre 2009 16:12

    Originally posted by anonymous:Fabio writes:siamo lontani come distanza ma la passione che ci accomuna ci rende vicini, auguro a te e a Marisa un sereno Natale e che il 2010 sia un anno pieno di tante escursioni...MANDI, MANDIFabioUn Buona Natale e buone escursioni anche a te Mandi Luca e Marisa

    RispondiElimina
  7. Luca l'Alpinauta writes:bello il gelido bacio del sole all'alba!

    RispondiElimina
  8. montagnesottosopra19 dicembre 2009 18:12

    Originally posted by anonymous:Anonimo
    # 19. December 2009, 16:17
    Luca l'Alpinauta writes:

    bello il gelido bacio del sole all'alba!

    è bello lo spettacolo del nuovo giorno. Ma c'è un momento, un attimo, appena spunta il sole che è speciale. Pochi secondi.

    RispondiElimina
  9. giovanni writes:wow che spettacolo! ben fate ;-Pciao luca

    RispondiElimina
  10. montagnesottosopra19 dicembre 2009 23:12

    Olà Giovanni !da provare.:) :)

    RispondiElimina
  11. Nadia writes:Bello il Matajur..in tutte le stagioni e a tutte le ore! penso che in tanti avremmo voluto essere lassù con te....bellissime foto!Salutoni a te e Marisa

    RispondiElimina
  12. montagnesottosopra29 dicembre 2009 22:12

    Originally posted by anonymous:Nadia writes:Bello il Matajur..in tutte le stagioni e a tutte le ore! penso che in tanti avremmo voluto essere lassù con te....bellissime foto!Salutoni a te e MarisaCiao Nadia, una toccata e fuga per cogliere qualche istante magico.rinnoviamo gli auguri di buone feste a tutta l'Alpinfamily.un salutone anche per voi Luca e Marisa

    RispondiElimina